Polenta

La Polenta

La polenta è un cereale conosciuto e utilizzato già in tempi antichi. Oggi la più diffusa è quella gialla a base di farina di mais (o di grano saraceno), che con la scoperta dell’America si diffuse rapidamente in tutta Europa ed è sopratutto nel nord d’Italia che la sua tradizione ha messo radici.

Come abbiamo gia accennato la Polenta più classica è quella gialla che può essere macinata a grana grossa (grezza e rugosa), oppure macinata a grana sottile e più veloce da cuocere.

In ogni regione del nord d’Italia viene cucinata diversamente a seconda della propria tradizione. Troviamo la Polenta concia in Valle d’Aosta e Piemonte, la taragna a base di farina di grano saraceno nella Valtellina, la bianca in Veneto, in particolare nelle province di Venezia, Treviso e Padova. Nel Veronese e Mantovano si predilige la gialla a grana finissima adatta ad accompagnare i migliori piatti della zona, come: i salumi, i formaggi e i piatti tradizionali della cucina contadina della Pianura Padana.

Ingredienti per 4 persone
  • 2 lt. di acqua
  • 400 gr. di farina gialla di mais
  • 1 cucchiaio di sale
  • 2 cucchiai di olio EVO
Preparazione

In una pentola antiaderente (meglio un paiolo in rame, se ce l’avete) mettete l’acqua e portate ad ebollizione. Quando l’acqua avrà raggiunto la temperatura giusta, aggiungete l’olio e il sale. ATTENZIONE: un detto popolare diceva: “non c’è niente di peggio della polenta da salare”, dunque regolatevi (servirà circa 1 cucchiaio). Con una frusta cominciate a stemperare pian piano tutta la farina per poi mescolare abbastanza spesso con un cucchiaio di legno per circa 40-45 minuti. Dopo un po’ la polenta comincerà a rassodarsi e verso fine cottura la vedrete anche staccarsi dalle pareti della pentola: significa che è quasi pronta. Rovesciatela su un tagliere di legno adatto allo scopo (nel dialetto veronese panàra) e con un piatto bagnato date la forma arrotondata classica, poi coprite con un canovaccio pulito. La polenta va servita calda e fumante accompagnando alcuni tipici piatti tradizionali come: polenta e baccalà, polenta e renga, polenta e osei (uccelletti).

Categorie: Primi piatti

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.