Zaletti di Valeggio

Da una antica ricetta popolare, si pensa esistesse già nel 1800, nascono gli Zaletti di Valeggio o meglio in dialetto veronese (zalèti): biscotti morbidi fatti con farina di mais.

Un tempo le famiglie contadine li mangiavano come pasto principale perchè la polenta (farina di mais) in quel periodo era l’ingrediente principale ed economico per eccellenza. Con il trascorrere degli anni questa ricetta si arricchì sempre di più fino a diventare l’odierno dolce prelibato.

Ingredienti per circa 40/45 zaletti
  • 1 litro di latte
  • 200 gr. di farina gialla
  • 200 gr. di farina bianca
  • 150 gr. di zucchero
  • 150 gr. di burro
  • 1 uovo
  • 200 gr. uvetta ammollata
  • 100 gr. pinoli
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • succo di 1/2 arancia
  • cannella in polvere
  • zucchero a velo
Preparazione

Mettete sul fuoco il latte con un po di sale, il succo di ½ arancia e un po’ di cannella. A bollore aggiungete la farina gialla stemperandola pian piano e cuocete per circa 30 minuti. A cottura avvenuta mettete l’impasto in una terrina capiente e lasciate riposare per altri 10 minuti. Aggiungete poi il burro e fatelo sciogliere bene. Mettete lo zucchero, la farina bianca ed infine l’uovo precedentemente sbattuto (facendo assorbire ed amalgamare bene ogni ingrediente). Infine aggiungete l’uvetta strizzata dall’acqua, i pinoli, il lievito e mescolate per bene il composto.

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Foderate una leccarda con carta da forno e distribuite l’impasto a cucchiaiate sulla carta schiacciandole leggermente e distanziandole tra loro.

Cuocete in forno a 180 gradi per circa 40-45 minuti. Spolverizzate gli zaletti con zucchero a velo.

Categorie: Dolci

0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.